Notiziario Aziendale – N.18 – Ottobre 2017

CON IL SOSTEGNO DI INTERSEALS
È partita la quinta spedizione di merci e beni destinati alle popolazioni più povere del Ghana. A riconferma dei sentimenti di vicinanza, affetto e collaborazione che da sempre contraddistinguono i rapporti tra la Fondazione EricPat ed Interseals, nella giornata di Sabato 2 settembre scorso, dipendenti dell’Azienda, proprietari, volontari ed amici della Fondazione si sono ritrovati presso i locali dello stabilimento Interseals a Capriolo, per le procedure di raccolta e caricamento del container, che nel frattempo ha già raggiunto la base logistica ad Accra, capitale del Ghana, presso l’istituto per l’infanzia OSU CHILDREN’S HOME.

Circa il 28% della popolazione Ghanese vive sotto la soglia di povertà e di povertà ci parla anche il Presidente della Fondazione, Eric Amoah, 53 anni, dipendente di Interseals; lo fa tramite le pagine dell’eco di Bergamo che ha dedicato al suo operato e quello della moglie Patricia Lamptey un articolo: “Io l’ho provata sulla mia pelle la povertà.
Da bambino ho passato l’infanzia in un villaggio a 10 chilometri dalla cittadina-dormitorio di Inchaban in Ghana. La povertà è fame. La povertà è essere ammalati e non avere un medico che possa curarti. La povertà è veder morire la gente per malattie causate dalle acque del fiume inquinate. È fare 20 km al giorno per andare a scuola. La povertà è una condizione dalla quale la gente vuole fuggire. Sono cattolico e quindi pregavo Dio ogni giorno, per me, per tutta la nazione e per tutto il continente. Non eravamo gli unici a vivere così, c’erano molte altre famiglie che come noi, soffrivano la fame e la malattia. Ho continuato a lottare: ho fatto il meccanico, il falegname, ma per avere una vita migliore nel 1989, a 25 anni sono dovuto emigrare”.
Fondata nel 2012 grazie alla volontà e tenacia di Eric Amoah e della moglie Patricia Lamptey, emigrati dal Ghana, la Fondazione è registrata come “NGO (Non Governemental Organization) dalla Repubblica del Ghana.
Inoltre è riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri italiano come idonea a gestire interventi nei paesi del Sud del mondo.
L’attività principale consiste nella raccolta di abiti, scarpe, giocattoli e altri beni non deperibili. Tutto ciò che viene raccolto, viene inviato nei Paesi del continente africano dove il fabbisogno è molto alto.
Per maggiori informazioni: www.ericpatfoundation.org 

Ufficio Stampa

Interseals Srl